Villa Freya-Parco archeologico

Parco Archeologico Giardino di Villa Freya Presso il Portello di Castelfranco si trovano la casa e il parco appartenuti a dame Freya Stark, grande viaggiatrice e scrittrice inglese (Parigi 1893-Asolo 1993) che scelse Asolo come luogo in cui ritemprarsi dopo i faticosi viaggi di esplorazione in Medio Oriente. Sulla porta di accesso alla casa è murata una piastrella di ceramica di foggia orientale con iscrizione in arabo. Il giardino era stato trasformato in orto botanico essendovi state trasferite le essenze raccolte nei viaggi dalla Stark. Il parco che insiste sul retro della casa in epoca romana era occupato dal complesso architettonico del teatro romano, scoperto a partire dal 1879 da Pacifico Scomazzetto; negli anni ’90 fu oggetto di campagne di scavo da parte dell’Università patavina. I lavori di restauro si sono conclusi nel 2012 e ora il Giardino Parco Archeologico è visitabile al pubblico: vi si accede con visite guidate, che permettono al visitatore di conoscere l’avventuriera Freya Stark e il vivace clima culturale ed artistico di Asolo di inizio ‘900, le numerose specie floreali ed arboree custodite, come i lecci secolari, l’arancio amaro e la feijoa, e i resti archeologici del teatro dell’antica Acelum.

Orari e modalità di apertura: aperto solo su prenotazione e con accompagnamento guidato. Scarica qui le opzioni per la Visita al Parco Archeologico Giardino di Villa Freya
Info:
IAT-Ufficio informazioni e accoglienza turistica 0423/529046 email: iat@asolo.it