Asolo, cent’anni fa

mostra cecchetto 16 nov 2013 - 6 gen 2014

ASOLO, CENT’ANNI FA

Il nuovo Ospedale di S. Maria dei Battuti e altre nuove opere pubbliche e private in Asolo nei primi decenni del Novecento

Museo Civico – Sala della Ragione 16 novembre 2013 – 6 gennaio 2014

Sabato 16 novembre 2013, alle ore 11.000, presso la Sala della Ragione, si inaugura questa mostra nella quale parlano soprattutto le foto dell’archivio privato di Antonia Raselli, integrate da altre, dell’Archivio Storico e di privati; foto che documentano alcuni degli innesti strutturali più significativi, intervenuti nei primi decenni del Novecento sul fronte collinare asolano rivolto verso la pianura, in primo luogo, il nuovo Ospedale di S. Maria dei Battuti di Asolo, il cui centenario di inaugurazione (16 novembre 1913), è, allo stesso tempo, occasione e centro della mostra.

Immagini fotografiche storiche, progetti e documenti d’archivio ricostruiscono il contesto socio-economico locale e il percorso intrapreso dalla Congregazione di Carità di Asolo, presieduta dal dott. Giacomo Raselli, per giungere a dotare Asolo e Asolano di un Ospedale moderno. La mostra, poi, tratta in agili schede corredate da foto storiche altre opere pubbliche e private importanti, realizzate dal podestà Giacomo Raselli tra il 1927 e il 1938: il Collegio delle Dorotee (1929-1930), le nuove scuole elementari (1934), la ricostruzione del Teatro, intitolato a Eleonora Duse (1931-1932), la sistemazione delle vie S. Anna, S. Martino e Sottocastello (1933-1937) e del cimitero di S. Anna (1927-1929), la ricostruzione della loggia della Cattedrale (1930-1931), la sistemazione della piazzetta poi intitolata alla Duse (1934), la costruzione, tra il 1931 e il 1938, degli asili infantili nelle frazioni di Pagnano, Pradazzi e Castelcucco (dal 1928 alla fine della Seconda Guerra incluso con Monfumo nel Comune della cosiddetta “Grande Asolo”).

La mostra è curata da Giacinto Cecchetto, già direttore della Biblioteca Comunale di Castelfranco Veneto, con il patrocinio della Città di Asolo, con la direzione creativa e grafica dello Studio Otium di Castelfranco Veneto e la collaborazione dell’Associazione culturale Akelon.

Mostra ad ingresso libero

Inaugurazione: sabato 16 novembre 2013, ore 11.00 – ingresso libero

Orario d’apertura: tutti i sabati, le domeniche e i festivi (esclusi il 25 dicembre ed il 1 gennaio) orario continuato dalle 10.00 alle 19.00

Informazioni: Museo di Asolo – Via Regina Cornaro, 74 – Asolo – Treviso telefono +39 0423 952313 – cellulare +39 329 8508512 – email info@akelon.it – web asolo.it | akelon.it

Cartolina invito (85 kb)

La mostra è accompagnata da un opuscolo contenente tutti i testi redatti dal curatore per le sezioni della mostra