Altivole – Barco della Regina Cornaro

barco-regina-cornaro

Nel territorio comunale di Altivole fu edificato nel 1491, su progetto di Pietro Lugato, il Barco della Regina, residenza estiva della Regina Cornaro che avrebbe dovuto riproporre in terraferma lo sfarzo della Reggia di Cipro. Qui la regina aveva ricreato la sua magnifica corte, composta da un considerevole numero di persone tra dame, dignitari, poeti e personaggi illustri cui venivano offerti pranzi, giostre, tornei cavallereschi e battute di caccia. La villa sorgeva nel mezzo di un grandissimo appezzamento, mentre tutto il resto era destinato a vigneti, frutteti, boschi e giardini con corsi d’acqua e fontane alimentate mediante una tubatura sotterranea lunga alcuni chilometri, collegata alla Sorgente della Regina nella valle del Ru. Oggi non rimane che una minima parte del complesso: un’ala, il Barco appunto, che, nonostante lo stato di abbandono e l’aspetto fatiscente, è una struttura elegante e molto ben proporzionata.