Casa Gotica

casa-gotica

Tra il 1988 e il 1990 la Soprintendenza Archeologica per il Veneto ha condotto in corrispondenza dell’edificio denominato “Casa Gotica” un’importante campagna di scavo che ha permesso di documentare nel centro di Asolo una continuità di vita dalla tarda età del Bronzo-prima età del Ferro (X-IX secolo a.C.) fino all’epoca medioevale e moderna. I materiali rinvenuti si riferiscono a un contesto abitativo riconducibile ad un insediamento dei Veneti antichi. E’ probabile che già con questo primo abitato l’area, in origine piuttosto scoscesa, sia stata colmata eterrazzata appositamente per creare un adeguato spazio praticabile. Per la piena e tarda età del Ferro (VI-II secolo a.C.) sono stati effettuati ritrovamenti attestanti influssi retici, a testimonianza del ruolo di cerniera tra i due ambiti culturali che Asolo assunse nell’antichità.Anche in epoca romana l’area era destinata a zona residenziale. Sono stati riconosciuti infatti i resti di una casa collocabile tra I e III secolo d.C., provvista di una canaletta di scolo delle acque, e quelli di un’altra abitazione più tarda (II-V secolo d.C.), dotata di ampio scoperto e di una condotta fognaria esterna in muratura.